XTERRA Germany, lezione tecnica.

Home » Blog » Rassegna Stampa » XTERRA Germany, lezione tecnica.

XTERRA Germany, lezione tecnica.

Che all’European Championship si sarebbe rischiato di arrivarci un po stanchi era in preventivo. 3 XTERRA consecutivi sono difficili da gestire. I tempi di recupero vanno gestiti bene, anzi benissimo e manca il tempo per allenarsi. Finisci una gara la domenica pomeriggio, morto, perché hai dato tutto. Il lunedì paghi le scorie post gara. Il martedì provi a ricominciare a muovere qualche passo lentamente per riallacciare i rapporti con i muscoli. Il mercoledì fai pace con l’acqua e il giovedì con la corsa. Il venerdì se già in pregare dunque…time is running out.
Ma la lezione tecnica non è stata questa all’XTERRA Germany. La lezione tecnica è stata la manutenzione della mtb. Non è semplice, è vero, fare manutenzione quando sei in giro per tre settimane non entrando mai in un’officina. Non è semplice ma sarebbe opportuno organizzarsi per farne. Così sabato alle 11.33 parte il mio campionato europeo. L’acqua dice..bene, ma non benissimo. Nuoto in 28 minuti e 48 secondi, troppo ma non era semplice. Tanta gente in acqua e pochissimo ritmo. Il bello deve ancora venire. Appena salto sulla mia mtb, anche stavolta montata FIR Fusion Lite anteriore e posteriore sento le gambe della rilassatezza di chi vede un posto di blocco con una birra in mano. Rigido. Non si va neanche a morire. Decido di stringere comunque i denti e provare ad arrivare alla fine mantenendo un ritmo decoroso. Ci pensa la provvidenza a togliermi dall’imbarazzo. Prima discesa “rotta”, via il manettino destro del cambio. Perdo entrambe le viti che lo tengono serrato al manubrio e me lo ritrovo penzoloni in mezzo al cerchio anteriore. Ritiro, nessuna possibilità di metterlo posto neanche con l’aiuto dei pompieri che erano nelle vicinanze e che avrebbero proprio voluto farmi ripartire. Niente.
Morale: un serraggio al mese, salva la gara e le spese.

2018-08-22T15:12:14+00:00 agosto 22nd, 2018|Rassegna Stampa|0 Commenti

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.